POESIA 184

Forse
sotto un bicchiere capovolto
di vetro incrinato
come un insetto senz’aria
il dolore
morirà.
Forse
al buio soffocato
sotto un telo scuro
come un sacco bagnato
il dolore
sparirà.
Forse
dentro un grido spento
come goccia di cera dura
il dolore
si farà silenzio.
Forse
come fabbrica di nani
inchiodato alla sua cassa
ancor più
non crescerà.



I commenti sono chiusi.