Poesia 172 “Le parole non dette”

 

Lascia, la carta,

piccoli tagli sulle dita,

invisibili, quasi…

ma per un pò

non puoi toccare nient’altro.

È  la carta dei libri non letti.

Lasciano, i suoni,

piccoli tagli sulla lingua,

invisibili, quasi…

ma per un po’

non puoi parlare

con nessun altro.

Sono i suoni delle parole non dette.



I commenti sono chiusi.